L'editore con il cuore d'autore - Solo belle opere

Il bosco di faggi

SKU 0195
EAN 9791281038042

Alain, un giovane operaio torinese che vive una difficile situazione familiare ed è soffocato dalle responsabilità, trova conforto solo nella musica. Per questo, per una volta incurante dei bisogni altrui, decide di seguire il suo gruppo in una tournée estiva. Un incidente stradale sconvolgerà tutti i suoi piani e lo porrà di fronte a risvolti inaspettati e a situazioni sempre più paradossali e inquietanti. Un romanzo che affronta la tematica del disagio esistenziale e riflette sulle illusorie vie di uscita che ognuno tenta di percorrere alla ricerca di se stesso e del proprio posto nel mondo.
14,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello

Acquista in modo sicuro

Pagamenti sicuri
Con carta di credito, bonifico o Paypal
Reso garantito
Entro 15 giorni dall'ordine
Solo belle opere
Scelte per voi
Parla con noi
Se hai domande, non esitare a contattarci
Left information box

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisci elit, sed eiusmod tempor incidunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrum exercitationem ullam corporis suscipit laboriosam, nisi ut aliquid ex ea commodi consequatur. 

Center box

Quis aute iure reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint obcaecat cupiditat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum. 

Right information box

Quis aute iure reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint obcaecat cupiditat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum. 

Salvina Alba è un’insegnante ennese che scrive dal 2000. Ha pubblicato nel 2006 il romanzo “Più grandi illusioni” (Kimerik); nel 2007 il romanzo per ragazzi “I segreti di Floriania” (Città aperta) che ha vinto il primo premio in due concorsi nazionali; nel 2010 il romanzo “Nell’abisso” (Kimerik) e nel 2021 “Pole pole”, un romanzo ambientato in Kenya.
Fuori è già buio. Lascio la villetta e ritorno in città dove, a un certo punto, mi sembra di non riconoscere più la strada che sto percorrendo. Le luci palpitanti mi avviluppano e mi fanno sprofondare, per qualche attimo angoscioso, in un allarmante senso di irrealtà che mi imprigiona l’anima. Non ci si smarrisce solo in mezzo a un bosco.